LA RETE INFORMATICA IN FARMACIA

                                                                    

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il sistema informatico della Farmacia - oltre a costituire uno strumento di gestione commerciale e finanziaria per il controllo del magazzino, la contabilità, i collegamenti con i distributori intermedi e gli istituti di credito costituisce una garanzia in più per la salute del cittadino. Permette infatti un miglior controllo delle scadenze delle confezioni, il ritiro immediato di tutte le confezioni nel momento in cui il ministero lo richiedesse per un problema sanitario; in prospettiva si potrebbe prevedere, nel caso il foglietto illustrativo presente nella confezione fosse stato modificato, anche una stampa del foglietto aggiornato al momento della consegna del farmaco. Sempre grazie alla informatizzazione, le farmacie trasmettono mensilmente all'Osservatorio nazionale sull'impiego dei medicinali del ministero della Salute e alle Regioni i dati relativi a tutte le confezioni di medicinali erogate in regime di S.S.N. Grazie a tale attività il ministero è in grado di sapere quante e quali confezioni di ciascun farmaco sono state dispensate in regime di S.S.N. su tutto il territorio nazionale. L'autorità sanitaria può così essere tempestivamente a conoscenza dell'insorgere di eventuali epidemie, intervenendo se necessario con i provvedimenti appropriati, ed è in grado di monitorare l'andamento della spesa pubblica. L'informatica in farmacia permette, tramite il collegamento con altre strutture sanitarie, servizi come la prenotazione di visite specialistiche, esami clinici e screening di massa. Consente, inoltre, l'accesso alla Banca Dati Federfarma e alle altre banche dati centralizzate, nonché la disponibilità immediata di moltissime informazioni  circa i farmaci, il parafarmaco, i preparati omeopatici e fitoterapici, la legislazione sanitaria, i provvedimenti e le procedure burocratiche nel settore assistenziale e sanitario  utili al farmacista nel suo quotidiano rapporto con l'utente.

tratto da "Il Calendario della Salute 2007"

 

 

Notizie in breve

HOME