Un servizio capillare                    

                                                                                                                                           

                                                                                                                            OSPEDALI : 1170

                                                                                                                                                           CARABINIERI : 4418

                                                                                                                                                     UFFICI POSTALI : 14500

                                                                                                                                                            FARMACIE : 16500

                                                                                                                                                         PARROCCHIE : 21000

 

                                                                                                                                                          

 

 La capillarità delle Farmacie sul territorio costituisce una realtà altamente significativa: circa 16.500

 esercizi su una superficie di 301.240 kmq. Il numero delle farmacie supera quello degli Uffici Postali e delle Caserme dei Carabinieri ed è inferiore solo a quello delle Parrocchie.

L'organizzazione territoriale del servizio farmaceutico è basata sulla Pianta organica comunale. Le farmacie vengono aperte in base al criterio demografico (rapporto farmacia/abitanti) e topografico (insediamenti abitativi e condizioni di viabilità). Inoltre, per assicurare l'assistenza farmaceutica, vengono previsti due strumenti complementari: la Farmacia succursale ed il Dispensario farmaceutico.

In tutti i casi, la localizzazione delle sedi farmaceutiche viene individuata esclusivamente in funzione del pubblico interesse.

Il risultato è una rete capillare che si estende dappertutto: dalle aree metropolitane alle zone rurali, dalle località di interesse turistico (balneari e climatiche) alle contrade montane più disagiate. Ovunque, ed in qualsiasi condizione, la Farmacia italiana assolve il primario e tradizionale compito di controllare le prescrizioni e dispensare i farmaci. Ma vi è di più. La sua configurazione attuale ne fa un centro dinamico che integra l'attività del S.S.N. Essa garantisce servizi divenuti essenziali come l'educazione sanitaria, la farmacovigilanza, la misurazione della pressione, le. analisi di prima istanza, i collegamenti con le strutture di intervento urgente (antiveleno, antidroga, ospedali). Anche nelle località con pochissimi residenti, in molte aree del Paese, è previsto il coinvolgimento del farmacista nell'assistenza sanitaria domiciliare e nelle prenotazioni di visite specialistiche. Appare evidente che la Farmacia italiana, attraverso un progetto complessivo di servizi in progress, ha raccolto la sfida dei tempi.

 

Tratto da : Il Calendario della Salute 2007

                                               

 Notizie in breve

 HOME